Cresce la farmaceutica: le opinioni di General Cessioni

General Cessioni, società milanese nel settore dell’intermediazione aziendale, esprime opinioni positive in merito alla crescita della farmaceutica italiana.

Si è concluso da poco un anno ricco di successi per la farmaceutica italiana. A confermarlo sono i valori del pre-consuntivo 2016 di Farmindustria, che colleziona somme positive per l’intera filiera. La produzione raggiunge i 30 miliardi crescendo del 5,3% ad ottobre (rispetto ad ottobre del 2015) e mantiene una media del +2,3% in dieci mesi. Nonostante questi segnali positivi è l’export a dare maggiore soddisfazione superando i 21,3 miliardi, con il 6,8% da gennaio ad ottobre scorsi. Nessun rallentamento sia nell’occupazione che fa registrare +1% a quota 64 mila, che nell’innovazione altro fiore all’occhiello del settore.

General Cessioni condivide il pensiero del presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi che valuta positivamente il settore: “Si, credo che siamo in buona salute, almeno per produzione ricerca. Abbiamo, diciamo così, un piccolo raffreddore, che è la governance e l’iniquo payback che costringe le nostre imprese a ripiani da centinaia di milioni. Speriamo che non diventi un’influenza.